Canzone di Giorgio Gori

Questa di Giorgio Gori è la storia amara
che inciampò sul parcheggio di via Fara
quando in Città Alta tanto bella
spuntarono le ruspe e una trivella.

Era un sindaco bravo e così bello
per molte cose tanto di cappello
per governar bastavano i sorrisi
ma poi di colpo arrivò la crisi.

Dicono fu per colpa di Scarfone
se non controllò più la situazione
ma certo tutto andò di male in peggio
e solo per quel cazzo di parcheggio

Tirare su un parcheggio a nove piani
correndo il rischio che la Rocca frani,
anche la mamma gliel’aveva detto
non fare sta cazzata, dai Giorgetto.

Adesso non sa più che cosa fare
di mezzo ha le penali da pagare
i cittadini sempre più incazzati
per i TIR e le ruspe in mezzo ai prati.

E aveva il vento in poppa nei sondaggi
non c’era un altro uguale nei paraggi
ma rischia di giocarsi l’elezione
ora che è candidato alla regione.

Questa è la tua canzone Giorgio Gori,
sei ancora a tempo a smettere i lavori
oppure il tuo mandato stai sicuro
finirà per schiantarsi contro un muro

Oppure il tuo mandato stai sicuro
finirà schiantarsi contro un muro.